Attention, le JavaScript est désactivé et vous ne pourrez bénéficier de toutes les fonctionnalités de cette page.

Sogni e favole

Titre en français : Songes et fables : Un apprentissage
Auteur : Trevi, Emanuele

italien

Nombre de pages : 218
Éditeur : Ponte alle Grazie
Date d'édition : 2019-01

prix TTC :
21,95 €
Réf.9788862208512

Un voyage littéraire, dans une Rome splendide et surprenante, qui est presque un roman, où des artistes bien réels (Arturo Patten, Cesare Garboli, Amelia Rosselli) deviennent des guides pour le narrateur, en un jeu de renvois subtils et à travers un sonnet de Métastase qui est « une synthèse magique de la vie ». Lauréat du Prix Viareggio 2019

L’arte e la scrittura come sperimentazione di sé stessi Emanuele Trevi le racconta in "Sogni e favole", un’accoglienza speciale in quel mondo che sta al limite tra l’infanzia e l’età adulta. In questo libro Trevi cerca una formula diversa che vada contro l’ottica del marketing spicciolo che gira intorno al mondo dei romanzi e della letteratura stessa. L’autenticità, l’essere vero, l’essere sé stessi sono il fulcro del romanzo che è anche una raccolta di storie, di estratti di vita che appartengono al mondo dei sogni e della realtà stessa. I sogni evidentemente possono essere realizzati mentre le favole no, non appartengono a questo mondo, ma a quello della fantasia. Quello che c’è da fare è costruire un’idea di sé e collocarla in un meccanismo narrativo ben preciso. Emanuele Trevi, con l’autenticità che caratterizzò prima di lui Mishima o Pasolini, scardina in "Sogni e favole" ogni logica precostituita, la adatta ad ogni piccolo momento di fantasia, ad ogni viaggio che si vuole compiere, ad ogni scarto tra il sé e l’immaginario. "Sogni e favole" procede così, a tastoni, tra un gioco e una follia, tra un momento autentico, il sorriso di un bambino e qualcosa di più tangibile.